LOADING CLOSE

NUOVO TRACCIATO FATTURA ELETTRONICA

NUOVO TRACCIATO FATTURA ELETTRONICA

Si ricorda che dal 1° ottobre 2020 è possibile utilizzare facoltativamente il nuovo tracciato di fattura elettronica che diventerà obbligatorio (tranne ulteriori proroghe) a partire dal prossimo 1° gennaio 2021. In allegato alcune note operative.

Ai fini dell’utilizzo del nuovo tracciato, in particolare si segnala:

  • la necessità di mappare distintamente (e preventivamente) i flussi di fatturazione immediata (che rimarranno identificati dal tipo documento TD01) e di fatturazione differita (che verranno identificati dal tipo documento TD24 o TD25);
  • la necessità di mappare distintamente (e preventivamente) la natura delle operazioni che, in assenza di IVA esposta, andrà indicata utilizzando i nuovi sotto-codici di dettaglio N2, N3, N6;
  • la necessità di mappare distintamente le fatture emesse per cessione di beni ammortizzabili (TD26 già TD01) e le autofatture per cessioni gratuite (TD27 già TD01);
  • la possibilità di inviare a SdI l’integrazione delle operazioni in reverse charge interno (procedura ad oggi riferita come opzionale) con il nuovo tipo documento TD16;
  • la possibilità di inviare a SdI l’integrazione / autofattura degli acquisti di beni e servizi dall’estero, con i nuovi tipi documento TD17-TD18-TD19 in sostituzione, per le medesime operazioni, dell’esterometro trimestrale (che a sua volta dovrà essere predisposto rispettando i nuovi sotto-codici natura N2 e N3).

 

Rimaniamo disponibili per ulteriori approfondimenti anche mediante l’organizzazione di webinar ad hoc di aggiornamento e approfondimento.

LBramante nuovo tracciato FE 1.6.1