LOADING CLOSE

Plastic Tax

Plastic Tax

Con riferimento alle nostre precedenti comunicazioni, siamo a ricordare che l’art.1, comma 1084, lett. i) della Legge di Bilancio 2021 (Legge 30 dicembre 2020 n. 178, pubblicata in GU Serie Generale n. 322 del 30 dicembre 2020 – S.O. n. 46), in vigore dal 1° gennaio 2021,  ha cambiato i tempi stabiliti dalla Manovra dello scorso anno e posticipato l’introduzione della Plastic Tax, tassa sulla produzione e il consumo di imballaggi in plastica monouso (ad oggi fissata in €45 cent/Kg) al 1° luglio 2021.

Richiesta e attesa una proroga che però ad oggi non risulta contenuta nel Decreto c.d. Sostegni di recente pubblicazione in GU.  Si segnala viceversa la disponibilità ancora in BOZZA della determinazione direttoriale dell’Agenzia delle Dogane in merito agli aspetti applicativi, ivi inclusi quelli dichiarativi, per il conteggio e la liquidazione del tributo. Al riguardo è possibile consultare il link https://www.adm.gov.it/portale/-/open-hearing-plastic-tax-update.

Ricordiamo con l’occasione che la Plastic Tax non è una imposta ad ampio raggio sulla materia plastica, ma limitata ai cosiddetti MACSI: manufatti realizzati con materiale plastico aventi funzione di contenimento, protezione, manipolazione o consegna di merci ovvero prodotti alimentari (anche in forma di fogli, pellicole o strisce) che siano stati ideati ed immessi sul mercato per un singolo impiego. Prodotti, dunque, che non siano progettati per essere riutilizzati, o per compiere più trasferimenti durante il loro ciclo di vita.  Trattasi quindi di manufatti monouso ivi esclusi, per espressa disposizione normativa, i MACSI compostabili, i dispositivi medici e i MACSI adibiti a contenere e proteggere preparati medicinali.

Sono coinvolti come soggetti passivi dell’imposta sia i fabbricanti che gli acquirenti comunitari e gli importatori di MACSI.  Pur non essendo previsto l’obbligo di rivalsa, sarà possibile per il soggetto inciso “ribaltare” il maggior onere sui propri acquirenti che, se esportatori o cedenti Intra dei medesimi prodotti, potranno accedere a procedure di rimborso.

Per i dettagli tecnici di conteggio e dichiarazione dell’imposta si rende necessario il testo definitivo del provvedimento nonché ulteriori interventi esplicativi.

Siamo tuttavia a sottolineare che, congiuntamente agli aspetti fiscali, la nuova normativa impone una analisi dei processi e il tracciamento dei MACSI all’interno dei cicli aziendali sia sul lato acquisti che sul lato vendite.

Lascia un commento